FILLER

INFILTRAZIONE DI ACIDO IALURONICO

L’acido ialuronico è oggi la sostanza più diffusa tra i cosiddetti “dermal filler”, gli impianti iniettabili che si usano per il trattamento di rughe, solchi, piccole aree depresse e per l’aumento temporaneo di volume di labbra, zigomi e altre zone del viso. L’iniezione viene effettuata con un ago molto sottile nello spessore del derma .
Scopo dell’ infiltrazione con acido ialuronico è quello di riempire e correggere le rughe più profonde del viso.
Il metodo prevede l’utilizzo di una preparazione di acido ialuronico che viene infiltrata immediatamente al di sotto delle rughe da trattare. Il prodotto non dà reazioni allergiche, né sono descritte complicanze legate al suo uso.
Una volta iniettato, l’acido ialuronico viene gradualmente riassorbito dall’organismo. La durata di questo processo varia da individuo a individuo: in certi casi l’impianto, sebbene ridotto, è ancora evidente dopo otto mesi. In altri, dopo tre-quattro mesi, è necessario fare dei ritocchi.
L’eventuale dolore del trattamento varia in base alla sensibilità individuale (la soglia del dolore è soggettiva), ma dipende anche dalla sede in cui l’acido ialuronico viene iniettato. Le labbra, per esempio, sono particolarmente sensibili ed è quindi opportuno applicare una crema anestetica prima del trattamento, oppure eseguire un’anestesia tronculare (tipo quella praticata dal dentista), molto rapida ed efficace.
Altre zone, come le pieghe naso labiali, possono essere trattate senza alcuna anestesia oppure applicando la crema anestetica.

COSA CI SI DEVE ASPETTARE DA QUESTO TRATTAMENTO

Il risultato dipende fortemente dalla situazione di partenza, come in tutti i trattamenti estetici sia medici che chirurgici. Perciò è molto importante che il medico e il/la potenziale paziente discutano sulle possibilità e sui limiti dell’eventuale risultato.
Una persona con rughe naso labiali marcate non può aspettarsi che queste spariscano con una sola fiala di acido ialuronico: saranno necessarie più sedute (anche 2-3) per raggiungere il risultato desiderato (che comunque in questo caso sarà palliativo e non paragonabile a quello che si otterrebbe con la chirurgia).
Se le pieghe sono invece meno marcate, il risultato sarà, sicuramente, più evidente.
Anche per l’aumento di volume delle labbra tutto dipende dalla situazione di partenza. In pazienti con labbra molto sottili, che desiderano aumentarne sensibilmente sia il volume che la proiezione, sarebbe auspicabile eseguire inizialmente un trattamento non particolarmente aggressivo, eseguendo eventualmente un “ritocco” a distanza di 1-2 settimane. Questo atteggiamento consentirà anche di controllare il grado di aumento di volta in volta.
Invece, una persona che desidera mettere in evidenza il contorno delle labbra e aumentarne leggermente il volume, dopo una sola seduta sarà probabilmente soddisfatta.

VANTAGGI

Si tratta di un filler che si pratica in ambulatorio, con o senza anestesia locale; nella maggior parte dei casi si può riprendere subito la normale attività.
Si possono in seguito eseguire dei ritocchi.

SVANTAGGI

La durata è limitata nel tempo (si può comunque ripetere)

POST-TRATTAMENTO

Subito dopo il trattamento normalmente non vi sono reazioni cutanee rilevanti. A volte, il paziente potrà notare un rossore e avvertire un lieve bruciore ed un edema, che nella maggior parte dei casi scompaiono nel giro di poche ore.
L’utente, a domicilio, dovrà contribuire alla riuscita di ogni trattamento rispettando scrupolosamente le segnalazioni del medico nel trattamento farmacologico e nei controlli. Sarà a carico dell’utente stesso la procura e l’applicazione della terapia topica (creme protettive e reidratanti, ridotta esposizione solare e quant’altro indicato).

TOSSINA BOTULINICA

INFORMAZIONI GENERALI

La tossina botulinica è una specialità medicinale di classe “C”. Si tratta di un farmaco, ricavato da un batterio, il Clostridium Botulinum, di cui è stata autorizzata l’immissione in commercio da parte del Ministero della Salute a partire dal 1° aprile 2004.
La Tossina viene commercializzata in forma liofilizzata e sottovuoto, per cui il suo utilizzo ne prevede l’attivazione, ottenuta utilizzando soluzione fisiologica in quantità variabile in rapporto all’uso ed ai risultati che si vogliono ottenere. L’uso di questo farmaco è stato autorizzato esclusivamente per i Medici Specialisti in Chirurgia Plastica, Chirurgia Maxillo-facciale, Dermatologia ed Oftalmologia.

COME FUNZIONA E QUANTO DURA IL SUO EFFETTO

La tossina botulinica provoca la scomparsa delle rughe di espressione in quanto è in grado di causare la distensione dei muscoli sottostanti, che con la loro contrazione causano la comparsa delle rughe stesse. In genere viene utilizzata per trattare le rughe che compaiono a livello del terzo superiore del volto, particolarmente a livello di glabella, fronte e “zampe di gallina”. Tale distensione viene ottenuta attraverso un meccanismo di paralisi flaccida, causata dall’inibizione della liberazione, a livello della placca motrice (la zona di connessione tra nervo e muscolo), di un mediatore chimico fondamentale per la trasmissione dell’impulso nervoso. In tal modo l’impulso nervoso non viene trasmesso ed il muscolo non si contrae, causando in tal modo anche la distensione della cute soprastante e la scomparsa delle rughe.
Il suo effetto, che inizia a farsi evidente dopo 10-12 giorni, dura, in media 4-5 mesi e, in ogni caso, il trattamento non va ripetuto prima di tre mesi.

QUANDO E’ INDICATO L’USO DELLA TOSSINA BOTULINICA?

La tossina botulinica può essere utilizzata, principalmente, per il trattamento delle rughe glabellari. L’efficacia della tossina botulinica può manifestarsi anche a livello della fronte o delle zampe di gallina. In ogni caso la sua efficacia riguarda le sole rughe da espressione, risultando inefficace su quelle da “gravità” o da atteggiamenti viziati.

PREPARAZIONE AL TRATTAMENTO

Il giorno del trattamento non è richiesto il digiuno. Le donne devono presentarsi in ambulatorio senza trucco oppure struccarsi prima delle infiltrazioni.

CONTROINDICAZIONI

La tossina botulinica è controindicata:
in soggetti affetti da malattie della conduzione neuro-muscolare (miastenia grave, S. di Lambert-Eaton);
in soggetti sotto trattamento con antibiotici aminoglicosidici o con spectinomicina;
in presenza di infiammazioni o patologie a livello del sito di iniezione;
in caso di ipersensibilità accertata verso i costituenti;
in pazienti con patologie della coagulazione o trattati con farmaci anticoagulanti;
in caso di aspettative esagerate del paziente.
Anche se non esistono delle controindicazioni precise, non è consigliabile utilizzare la tossina botulinica in soggetti in gravidanza o nel periodo dell’allattamento.

POST-TRATTAMENTO

Lieve gonfiore e rossore per un giorno. L’ effetto non è immediato e richiede circa 1-2 settimane per essere pienamente visibile.
Nelle due ore successive al trattamento, si raccomanda di non praticare sport intensi e di non effettuare allungamenti. È necessario inoltre non sfregare o massaggiare l’area trattata per 24 ore dopo il trattamento. Nelle 2-3 ore dopo il trattamento, è consigliato esercitare i muscoli iniettati (per es.: esercitatevi aggrottando e sollevando le vostre sopracciglia), per favorire l’effetto del trattamento stesso. Sebbene si pensi che questo possa aiutare l’azione del farmaco, nessun inconveniente si verifica se non viene eseguito l’esercizio. È preferibile non applicare nessun tipo di trucco per 4 ore dopo il trattamento. Non sdraiarsi e non eseguire esercizi fisici pesanti per 4 ore dopo il trattamento.
I risultati saranno visibili nel giro di qualche giorno, ma per circa quindici giorni, gli effetti sul viso potranno essere variabili prima di stabilizzarsi (vedi asimmetrie in certi momenti). Al momento delle prime sedute, gli effetti positivi saranno solitamente scomparsi al termine di 3-6 mesi.